Cosa cercano i risparmiatori, secondo Google

google.png
Il web è la risorsa a cui una fetta sempre maggiore della popolazione ricorre quando è alla ricerca di informazioni. Chi meglio di Google può quindi suggerirci cosa chiedono più frequentemente gli utenti, quando valutando come investire i risparmi? Vai all'articolo

Le pensioni e la responsabilità di ognuno verso se stesso

img.png
La generazione nata negli anni Ottanta andrà in pensione anche oltre i settantacinque anni e avrà prestazioni mediamente un quarto più basse rispetto a quelle attuali. Tale scenario potrebbe peggiorare se la crescita economica italiana continuerà ad essere inferiore all’1% annuo in futuro e se dovesse proseguire il largo uso di contratti precari, che ritarda l’inizio del versamento dei contributi. Vai all'articolo

Quattro grafici che raccontano il 2015

2015_charts.png
Che anno è stato il 2015? La rivista statunitense The New Yorker prova a rispondere a questa domanda proponendo quattro grafici che raccontano alcune delle dinamiche più importanti che hanno caratterizzato l’anno che si sta concludendo. Vai all'articolo

Come difendere i risparmi ai tempi della BRRD, (e cos’è)

protect_savings.png
Da quest’anno, e ancor di più dall’inizio del 2016, cambia a livello europeo la procedura con cui sono gestite le crisi bancarie. Se un tempo lo Stato, e quindi tutti i contribuenti, si faceva in qualche modo carico delle perdite degli istituti di credito, oggi è stato sancito il criterio per cui i creditori della banca devono essere coinvolti nel salvataggio prima di poter ricorrere a qualsiasi altra forma di finanziamento esterno. Vai all'articolo

Salvataggi delle banche e lezioni per il futuro

rescue banks.png
Le perdite subite dai risparmiatori come conseguenza della risoluzione della crisi di quattro banche italiane secondo le norme consentite dalla corrente regolamentazione europea sollevano molti quesiti sui presupposti e le implicazioni del nuovo meccanismo. Vai all'articolo

Dentro e fuori (e ancora dentro) ai fondi a cedola

dentro fuori fondi cedola.png
I fondi a cedola sono la categoria di prodotti di risparmio gestito che raccoglie di più negli ultimi anni. Durante il 2015 sono però anche tra i fondi che vedono i maggiori riscatti. Se a prima vista ciò potrebbe sembrare fisiologico (è normale che un fondo con un patrimonio rilevante abbia molta raccolta e molti riscatti, in termini nominali), considerando le caratteristiche dei fondi a cedola, potrebbe non essere così scontato. Vediamo qualche ipotesi che potrebbe spiegare quanto sta accadendo. Vai all'articolo

Davvero sai cos’è la diversificazione?

diversification_pots.png
Scopri quanto davvero sai della diversificazione e dei suoi effetti sui tuoi investimenti. Vai all'articolo