Investimenti: quanto costa non conoscere la diversificazione?

bigstock-Bread-fresh-varied-mix-on-gold-95759570.jpg
La diversificazione di portafoglio è un concetto correttamente interpretato soltanto dal 6% dei risparmiatori italiani. La ridotta diversificazione è addirittura adottata volontariamente sulla base di alcuni bias di finanza comportamentale. Vai all'articolo

Costi dei fondi: un'app li scopre tutti

Angel Costi - costi dei fondi.jpg
La tecnologia applicata alla finanza stia eliminando formidabili barriere per il risparmiatore poco sofisticato. con i fondi: come con le auto è difficile paragonare i costi di un fondo comune, o di un'auto usata, alla sua qualità. Esiste però uno strumento semplice che ci aiuta ad evitare le fregature e scegliere prodotti con un rapporto qualità-prezzo corretto. Vai all'articolo

Consulenti e investitori: più vicini con i robo-advisor

bigstock-Man-and-his-robot-friend-looki-127357229.jpg
L’Italia è il paese che presenta la più ampia differenza di aspettative tra l’investitore ed il consulente. La corretta gestione delle aspettative di rendimento è la nuova sfida del mondo della consulenza finanziaria e del risparmio gestito. Vai all'articolo

Investimenti sicuri? Come evitare le trappole.

bigstock--134456327.jpg
Uno dei maggiori pericoli per i nostri investimenti siamo noi. Come evitare di compromettere la performance dei nostri risparmi? Vai all'articolo

Deutsche Bank: che cosa succede e quali rischi si corrono

bigstock-Highline-Walker-On-The-Rope-Lo-101750495.jpg
Oltre alla multa americana i conti di Deutsche Bank hanno altri problemi di redditività e derivati, ad esempio. Quindi è lecito domandarci: che potrebbe succedere a chi ha un conto in Deutsche Bank? A chi detiene un titolo obbligazionario senior? O subordinati? O azioni? Vai all'articolo

Tassi bassi non vuol dire cedole basse?

Fondo PIMCO.jpg
Anche nel mondo della finanza viene utilizzato (e molto) il marketing. Lo scopo è spesso quello di cavalcare le paure e le trappole della nostra mente per venderci prodotti che, in realtà, hanno tutte le caratteristiche per andare a vantaggio di chi li vende e non del risparmiatore. La pubblicità che abbiamo trovato sul Corriere Economia e che potete vedere nell’immagine in alto, ne è un esempi... Vai all'articolo

Crisi bancaria: perché a pagare sono ancora i piccoli risparmiatori?

bigstock-Businessman-Showing-Empty-Wall-60278303.jpg
Lo scenario bancario europeo non è dei migliori: costi fissi elevati, tassi di interesse ai minimi storici e frammentazione eccessiva. Quali cambiamenti rischiano di subire i piccoli risparmiatori nei loro rapporti con gli istituti bancari? Vai all'articolo