avatar

Cos'è il rischio finanziario per gli italiani?

Non è facile fornire un’interpretazione univoca sul rischio finanziario. Gli italiani però ne sono tradizionalmente avversi. Tuttavia, una percezione errata del suo significato può condurre a scelte di investimento inefficienti ed errate.  
Ma come la pensano gli italiani? Qual è la loro percezione di rischio finanziario?

A questo quesito risponde un recente studio della Consob, dal titolo "Report on financial investments of Italian housholds". Secondo l’indagine condotta da Gfk-Eurisko, per circa metà degli italiani (sia investitori che non) il rischio nei prodotti finanziari è associato alla possibilità di subire perdite del capitale. A seguire si segnalano l’alta variabilità dei rendimenti e guadagni disattesi dalle aspettative. Non preoccupano più di tanto gli aspetti legali né le possibili incomprensioni informative.

 

Cos'è il rischio finanziario per gli italiani

Ci sembra opportuno intervenire per chiarire meglio il concetto di rischio finanziario. Il rischio finanziario è principalmente legato all’incertezza che riguarda il valore futuro di un’attività o investimento finanziario. Potrebbe però anche essere un fattore di incertezza che permette di ottenere rendimenti maggiori.

Il rischio è infatti una caratteristica connessa indissolubilmente ad ogni  tipo di investimento. Non è quindi detto che tentare di rifuggire completamente l’esposizione al rischio sia la scelta migliore nella gestione dei risparmi. Non lo è innanzitutto perché anche un conto corrente possiede elementi di rischio. Se infatti l’inflazione dovesse crescere, i risparmi accumulati sul conto corrente subirebbero una perdita di potere d’acquisto.

Il rischio finanziario è quindi una componente certa dell'investimento. Evitarlo non è né possibile né conveniente, gestirlo invece è la scelta più opportuna. 

RICEVI IL MEGLIO DI RISPARMIAMOCELO!

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. 196/03
Pubblicato il 06 ottobre 2017 da Elisabetta Villa staff