avatar

Creare un'impresa in Italia è ancora troppo complicato

La graduatoria sulla facilità di fare impresa (ease of doing business index) è stilata ogni anno dalla Banca Mondiale sulla base di 10 indicatori:
 

- Facilità di creare una nuova società

- Capacità di ottenere concessioni e permessi

- Erogazioni energetiche

- Protezione dei diritti di proprietà

- Accesso al credito

- Protezione degli investitori

- Trattamento fiscale

- Rapporti commerciali con l'estero

- Rispetto delle modalità e tempistiche legate all'esecuzione dei contratti

- Risoluzione delle insolvenze
 

Nel 2016, l’Italia ricopre la 50esima posizione alla spalle di Mauritius, Serbia e Messico.
La Nuova Zelanda si piazza al primo posto della graduatoria, precedendo Singapore e Danimarca. 

 

RICEVI IL MEGLIO DI RISPARMIAMOCELO!

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. 196/03
Pubblicato il 25 maggio 2017 da Elisabetta Villa staff