avatar

Il bitcoin è il Re delle disuguaglianze economiche

La disuguaglianza della ricchezza non risparmia neanche il bitcoin. Anzi, è molto più accentuata qui che altrove.

Ma chi sono gli investitori che detengono bitcoin?

L’identità degli utenti che comprano bitcoin è anonima. Non è dato quindi sapere con certezza chi si cela dietro un acquisto in bitcoin.
Tuttavia, è possibile conoscere la distribuzione dei bitcoin tra gli utenti che hanno aperto un portafoglio. Ecco alcuni numeri interessanti tratti dal sito Bitinfocharts.

- Attualmente sono stati generati e si trovano in circolazione 16.725.527 bitcoin, per una capitalizzazione di mercato che vale 285 miliardi di dollari.

 

- 25 milioni sono gli utenti che hanno aperto un portafoglio bitcoin.

- Quasi 14 milioni (il 55% dei possessori di bitcoin) detengono un portafoglio con meno di 0,001 bitcoin.

- Gli utenti che possiedono almeno 1 bitcoin sono 700mila (il 2,8%).

- 1674 utenti in tutto il mondo (lo 0,01% dei possessori di bitcoin) detengono il 38% della capitalizzazione di mercato del bitcoin. Il loro controvalore oggi si aggira intorno ai 109 miliardi di dollari.

- Soltanto due persone sulla faccia della Terra hanno almeno 100mila bitcoin. Il loro controvalore si aggirerebbe intorno ai 4 miliardi di dollari.

 

 

Qual è il confronto tra la disuguaglianza nel bitcoin e quella nelle economie mondiali?



Secondo il sito Inequality.org, negli Stati Uniti l’1% più ricco della popolazione detiene il 38,6% della ricchezza nazionale. In Russia la disuguaglianza è ancora più marcata: l’1% possiede il 42,6% della ricchezza.
A seguire ci sono Cina (29,6%), Francia (24,4%) e Regno Unito (19,9%). 

Nessuno batte il bitcoin in termini di disuguaglianze: lo 0,6% di chi possiede bitcoin detiene l’87% dei bitcoin in circolazione

Il mondo delle blockchain e del criptovalute era nato per essere democratico, ma fino ad oggi in questo ha fallito. La grande fetta della torta, viene sempre mangiata da chi sta in cima alla piramide.  

 

RICEVI IL MEGLIO DI RISPARMIAMOCELO!

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679
Pubblicato il 13 dicembre 2017 da Elisabetta Villa staff