avatar

Investimenti socialmente responsabili: ma convengono davvero?

Gli investimenti socialmente responsabili stanno continuando a generare sempre più interesse nel corso degli ultimi anni. Questa filosofia di investimento mira a far prevalere valori etici e morali nelle nostre scelte finanziarie. Si parla appunto di “finanza etica” o “finanza sostenibile” per indicare obiettivi di investimento diversi dalla mera ricerca del profitto.

Così, molti investitori eliminerebbero a priori dai loro portafogli le società che producono armi, tabacco, alcool, petrolio, OGM e giochi d’azzardo. Al contrario, investirebbero volentieri in quelle che combattono il riscaldamento globale, lo sfruttamento del lavoro o la disuguaglianza sociale.
Secondo il Global Sustainable Investment Alliance, negli Stati Uniti 1 dollaro su 6 è investito in prodotti finanziari socialmente responsabili.

 

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi degli investimenti socialmente responsabili?

Cerchiamo di comprendere insieme quali sono i pro e i contro degli investimenti socialmente responsabili.

I benefici degli investimenti socialmente responsabili
 

 

 1) FATTORE “FEEL-GOOD” 

 

Gli investimenti socialmente responsabili possiedono indubbiamente una componente emotiva. Questo può metterti a tuo agio se sei impegnato verso cause sociali ed etiche nella vita di tutti i giorni. E se le aziende socialmente responsabili generano anche un buon rendimento, il tuo beneficio raddoppia.

2) EFFETTO “ROBIN-HOOD”

Robin Hood rubava ai ricchi per dare ai poveri. L'investimento socialmente responsabile penalizza le società che agiscono in maniera non etica ma premia quelle buone. Il più delle volte questo significa andare contro le grandi lobby e multinazionali del pianeta, favorendo i business meno potenti.

3) I CONSUMI SOCIALMENTE RESPONSABILI SONO IN CRESCITA

Secondo gli autorevoli sondaggi Nielsen, quasi ¾ dei Millennial pagherebbero un sovraprezzo per beni e servizi socialmente responsabili. Una crescente consapevolezza dei consumatori verso questo tipo farebbe crescere i profitti delle società e, di riflesso, i ritorni per l’investitore.
 

Gli svantaggi degli investimenti socialmente responsabili


1) MAGGIORI COSTI = MINORI RENDIMENTI ATTESI

Non giriamoci intorno. Un portafoglio “socialmente responsabile” richiede costi maggiori rispetto ad un fondo comune di investimento o un Etf. Alle spese per la ricerca e selezione delle aziende socialmente responsabili si sommano quelle di marketing e di gestione del portafoglio. Ed i costi, come già sappiamo, sono i principali nemici della performance di un investimento.

2) DIVERSIFICAZIONE DI PORTAFOGLIO NON EFFICIENTE

La scelta dei titoli socialmente responsabili conduce inevitabilmente ad un minor grado di diversificazione del portafoglio. Non bisogna dimenticare che i titoli delle aziende socialmente responsabili sono comunque soggetti a rialzi e ribassi di mercato. E nel caso di una minore diversificazione, il downside risk del tuo portafoglio aumenta.

3) IL CONCETTO DI “SOCIALMENTE RESPONSABILE” È SOGGETTIVO

Una cosa è certa: non esiste una definizione universale di “investimento socialmente responsabile”. L'energia nucleare ne è un perfetto esempio. Se guardiamo ai danni che potrebbero essere provocati da incidenti, non può configuarsi come un investimento socialmente responsabile. Ma lo sarebbe se fosse considerata come sostituto dei combustibili fossili.

4) IL TUO CONTRIBUTO È DIFFICILMENTE MISURABILE

Hai investito in modo socialmente responsabile e adesso potrai dormire finalmente sonni tranquilli. Ma sei in grado di quantificare il bene che stai facendo per il mondo?
Probabilmente, sarebbe più efficace massimizzare i ritorni dei tuoi investimenti in altri modi e destinare parte dei proventi in beneficenza e opere di filantropia.

 

Quindi, investire in modo socialmente responsabile conviene oppure no?

Come abbiamo visto, non è semplice dire se gli investimenti socialmente responsabili siano davvero una buona idea per l’investitore. Certamente,  molte società specializzate in investimenti finanziari stanno cavalcando l'onda per offrire questi prodotti al grande pubblico. Ma il rischio più concreto è che tutto questo possa tramutarsi nell'ennesima trovata di marketing, fatta per adescare il maggior numero di piccoli risparmiatori. 

Il consiglio più utile in questi casi è quello di non gettarsi a capofitto per il solo sentito dire o per soddisfare un capriccio da shopping natalizio. 

Vi lasciamo con questa citazione, invitandovi a riflettere sul significato di "socialmente responsabile":

“Esiste una e una sola responsabilità sociale dell’impresa: usare le sue risorse e dedicarsi ad attività volte ad incrementare i propri profitti a patto che essa rimanga all'interno delle regole del gioco. Il che equivale a sostenere che compete apertamente senza ricorrere all'inganno o alla frode” (Milton Friedman, premio Nobel per l’Economia nel 1976)

Pubblicato il 16 ottobre 2017 da Elisabetta Villa staff