avatar

“Petro”: la nuova criptovaluta salverà il Venezuela dal collasso?

Il Petro potrebbe diventare la prima criptovaluta emessa da un paese. Ad annunciarlo è stato il Presidente del Venezuela Nicolas Maduro in diretta televisiva.

Il Petro come il bitcoin? Non proprio, anzi tutt’altro. Il Petro è pensato per essere garantito dalle riserve petrolifere e minerarie di proprietà dello Stato venezuelano. Le stesse che fino ad ora erano state difese a spada tratta contro i creditori internazionali. Per chi non lo sapesse, infatti, il Venezuela è il paese con il  livello più elevato di riserve di petrolio al mondo.
Il governo venezuelano deve adesso stabilire una formula in base alla quale una certa quantità del “Petro” sarà scambiabile con una certa percentuale di quelle riserve.

Purtroppo, delle criticità del Venezuela, legate alla sua dipendenza dal petrolio, ne avevamo parlato già in tempi non sospetti (vedi articolo).

Oggi, il tasso di interesse sui titoli di stato venezuelani a 2 anni è di oltre il 200%. La sua valuta, il bolivar, è la più deprezzata al mondo. Il tasso di cambio con il dollaro sul mercato nero ha superato quota 100mila bolivar, a gennaio ce ne volevano “soltanto” 3mila.
L’iperinflazione regna padrona: il costo di 1kg di pasta sfiora i 50mila bolivar, la metà del salario minimo mensile di un venezuelano. È il ritratto di un paese ormai al collasso.
La decisione di emettere una criptovaluta nazionale appare proprio come l’ultimo tentativo per salvare il salvabile. La missione del “Petro” è di «ridare al Paese una piena sovranità monetaria e di aggirare le restrizioni dovute alle sanzioni economiche».

Ma le criptovalute non erano nate per essere monete decentralizzate e cioè prive di ogni forma di controllo statale o sovranazionale?

Dopo tutti questi anni, gli investitori si fideranno ancora del governo del Venezuela?

Tante domande rimangono in attesa di una risposta…

RICEVI IL MEGLIO DI RISPARMIAMOCELO!

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. 196/03
Pubblicato il 05 dicembre 2017 da Elisabetta Villa staff