Rimani sempre aggiornato

Per te, ogni due settimane, una selezione dei migliori articoli del blog.

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. 196/03

Seguici

Valuta di riserva globale: lo yuan sostituirà il dollaro?

Da oltre mezzo secolo, il dollaro è la valuta di riserva globale. Il progresso dell'economia cinese potrà determinare uno spostamento dell'asse verso lo yuan?

di Piero Cingari - 27 Maggio 2019 - 4'

Dietro alla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, si nasconde uno scontro molto più acceso che riguarda l’egemonia tra il dollaro e il renminbi, altrimenti detto “yuan”, come valuta di riserva globale. Ricordiamo che per valuta di riserva si intende una valuta detenuta dalle banche centrali dei paesi per far fronte ad eventuali crisi della bilancia dei pagamenti. Il dollaro americano rispecchia in pieno queste caratteristiche.

Perché il dollaro è considerato la valuta di riserva mondiale?

L’accordo di Bretton Woods del 1944 ha dato avvio alla supremazia del dollaro come valuta di riserva internazionale. A quell’epoca, tutte le valute avevano un rapporto di cambio fisso con il dollaro, il quale a sua volta era ancorato all’oro (da qui il regime del “Gold Exchange Standard”).

All’inizio degli anni ’70, i paesi iniziarono a domandare più oro dando in cambio i dollari, allo scopo di frenare la galoppante inflazione. Gli Stati Uniti avevano inoltre bisogno di aumentare il deficit fiscale per sostenere la Guerra in Vietnam. Il 15 Agosto 1971, il Presidente americano Richard Nixon decise di sganciare il dollaro dall’oro e di porre fine agli accordi di Bretton Woods.
Dal 1973 in poi, le principali valute iniziarono a muoversi liberamente sui mercati in un regime di cambi flessibili.

Ancora oggi la forza relativa dell’economia americana continua a rendere il dollaro la valuta di riserva mondiale per eccellenza.

  • La maggior parte dei contratti globali, in particolare quelli legati alle materie prime come il petrolio, sono denominati in dollari.
  • Quasi il 40% del debito mondiale è emesso in dollari.
  • L’ 88% degli scambi giornalieri tra valute avvengono con il dollaro. Le valute di molti paesi emergenti sono ancora legate da rapporti di cambio fissi con il biglietto verde.
  • Circa il 60% delle riserve valutarie delle banche centrali mondiali sono espresse in dollari.

 

Lo yuan potrebbe prendere il posto del dollaro?

La percentuale del dollaro nelle riserve valutarie mondiali è diminuita dall’80% negli anni ’70 a circa il 60% di oggi.

Entro dieci anni, gli Stati Uniti non saranno più l’economia più grande al mondo. Al loro posto ci sarà la Cina, con un Pil pari a 37 trilioni di dollari, secondo le stime fatte dal Fmi.

Il peso dell’economia cinese nel mondo passerà dal 15%, nel 2019, al 22% nel 2030. Dal 2016, lo yuan è entrato ufficialmente a far parte del basket di valute di riserva del Fondo Monetario Internazionale.

Considerando il ruolo strategico della Cina nei flussi commerciali internazionali e le prospettive di crescita dell’economia cinese, lo yuan è destinato nei prossimi anni ad accrescere sempre di più il suo ruolo come valuta di riserva globale.

Tuttavia, la volontà delle banche centrali globali di detenere yuan non dipenderà soltanto dalle dimensioni dell’economia cinese.

Negli ultimi tempi però gli Stati Uniti stanno mettendo a dura prova la resistenza dello yuan a suon di dazi commerciali sui prodotti cinesi. La banca centrale cinese, infatti, continua ad intervenire per cercare di svalutare lo yuan e controbilanciare in questo modo gli effetti negativi dei dazi sulle esportazioni cinesi.

Affinché lo yuan diventi una valuta di rifugio, la Cina dovrà intraprendere una serie di riforme orientate all’apertura del mercato dei capitali e alla flessibilità del cambio. E come sappiamo, ancora oggi, tali riforme incontrano numerose resistenze politiche in Cina. Nel prossimo decennio, la fiducia degli investitori globali riposta nelle istituzioni cinesi sarà un aspetto fondamentale per determinare il destino dello yuan.

Rimani sempre aggiornato

Per te, ogni due settimane, una selezione dei migliori articoli del blog.

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. 196/03

Notice: Undefined index: close-forever16501 in /var/www/vhosts/risparmiamocelo.it/httpdocs/wp-content/plugins/paperplane-popup/inc/show-popup.php on line 60