Rimani sempre aggiornato

Per te, ogni due settimane, una selezione dei migliori articoli del blog.

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. 196/03

Seguici

Le 5 azioni che sono salite più del bitcoin nel 2017

Se pensate che niente abbia fatto meglio del bitcoin nel 2017, beh, allora vi sbagliate di grosso. Ci sono almeno 5 azioni che hanno guadagnato più del bitcoin da inizio anno.

di Piero Cingari - 1 dicembre 2017 - 5'

Tutti pazzi per il bitcoin, la criptovaluta inventata dal misterioso Satoshi Nakamoto. Dopo aver macinato record su record, negli ultimi tempi il prezzo di un bitcoin si aggira intorno ai 10.000 dollari.

Se si guarda ad un anno fa, la crescita del bitcoin è stata vicina al 1000%. Si avete capito bene, 1000%.

Ma se pensate che nel 2017 non ci sia stato niente che abbia potuto far meglio del bitcoin, beh, allora vi sbagliate di grosso.

Quali sono le azioni che hanno guadagnato più del bitcoin inizio anno?

Ci sono almeno 5 azioni che hanno guadagnato più del bitcoin da inizio anno. Nella ricerca delle azioni che hanno battuto il bitcoin, abbiamo tenuto conto di una serie di parametri.

Innanzitutto, abbiamo selezionato le azioni che hanno ottenuto un rendimento maggiore del 1000% a partire dal 1° gennaio 2017. In seguito, ci siamo assicurati che i titoli in questione siano stati sufficientemente liquidi. E cioè che abbiano avuto un volume medio di almeno 10.000 scambi giornalieri negli ultimi 3 mesi. Infine, abbiamo escluso le società che hanno riportato utili negativi nell’ultimo anno. Per trovare le 5 azioni che sono cresciute più del bitcoin, abbiamo fatto il giro del mondo.

Cosa sono i PIR?

Ecco i 5 Cavalieri dell’Apocalisse che hanno ottenuto la Palma d’Oro dei rendimenti sui mercati finanziari da inizio anno.

L’azione che ha reso di più è stata Opimus (ticker OPUSG). Si tratta di una una società ungherese che si occupa di gestione aziendale orientata allo sviluppo sostenibile. Il titolo ha reso il 1.775% da inizio anno, generando il 91% in più rispetto al bitcoin.

Al secondo posto c’è una start-up canadese del fintech. Glance Technologies (ticker GET) ha creato Glance Pay, un servizio che permette di pagare il conto al ristorante tramite app. Non è di certo l’invenzione del secolo, ma il titolo ha fatto il botto guadagnando il 1.396% da inizio anno. Il 50% in più del bitcoin.

Al terzo posto China Investment Fund (ticker 612), una holding d’investimento con sede ad Hong Kong. Dal 1° gennaio 2017 ad oggi, il titolo ha guadagnato il 1.332% superando del 43% il bitcoin.

Quarta l’indiana Indiabulls Ventures (ticker INDB), che offre un’ampia gamma di soluzioni di investimento ai piccoli investitori. Nel 2017, il titolo ha fatto il 1.228%, guadagnando il 32% in più del bitcoin.

Infine, I.K Co Ltd (ticker 2722) azienda giapponese che offre cosmetici, prodotti alimentari e d’abbigliamento. L’azione ha guadagnato il 1.131%, il 22% in più del bitcoin.

Le 5 azioni che hanno battuto il bitcoin nel 2017

Investire in azioni o in bitcoin: qual è il rischio?

Però c’è sempre un però. Investire in singole azioni o in bitcoin espone a rischi molto elevati soprattutto per i piccoli investitori. Oltre al rischio di perdere integralmente il capitale se il titolo dovesse fallire, il boccone amaro da digerire è legato alla volatilità.

La volatilità si riferisce al movimento (oscillazione) di un’attività finanziaria in un dato lasso di tempo. Il miglior modo per capire intuitivamente la volatilità è pensare alle montagne russe.

Ad esempio, molti si chiedono quanto ha guadagnato il bitcoin in media ogni giorno. La risposta è lo 0,8%. Wow, starete pensando… Peccato che la volatilità giornaliera del bitcoin è stata del 4,63%.

E non è finita qui. Se avessimo deciso di fare trading sul bitcoin per guadagnare sulla variazione del prezzo di giornata, nel 40% dei casi avremmo perso i nostri soldi. Insomma, non è tutt’oro quel che luccica.

Sei ancora ossessionato dall’investire in bitcoin? Se si, ricordati di allaciare bene le cinture!

Ti è piaciuto questo articolo? Potrebbe anche interessarti:

COME INVESTIRE NEL 2018? ECCO LA GUIDA PER NON FARTI COGLIERE IMPREPARATO

IL BITCOIN È UNA GRANDE BOLLA SPECULATIVA?

Rimani sempre aggiornato

Per te, ogni due settimane, una selezione dei migliori articoli del blog.

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. 196/03