Rimani sempre aggiornato

Per te, ogni due settimane, una selezione dei migliori articoli del blog.

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. 196/03

Seguici

Come comportarsi quando i mercati scendono?

La discesa dei corsi azionari è una componente normale e fisiologica degli investimenti. Come agire per sfruttare a proprio vantaggio le fasi di volatilità?

di Alessandro Leozappa - 6 Marzo 2020 - 4'

Nelle ultime settimane, le borse mondiali hanno registrato pesanti ribassi a causa dei timori sugli impatti economici del Coronavirus (Covid-19).

La discesa dei mercati, nota con il termine volatilità, è una componente normale e fisiologica degli investimenti.

Tuttavia, quando questa si verifica, molti risparmiatori e investitori non ne comprendono i meccanismi alla base e di conseguenza agiscono commettendo scelte di investimento spesso dettate da fattori irrazionali.

Comprendendo la natura statistica dei ribassi del mercato è possibile utilizzare i ribassi a proprio vantaggio ed eliminare la paura.

Non guardare i mercati azionari nel breve periodo

Il mercato azionario americano ha perso in media il 14,2% almeno una volta l’anno tra il 1980 e il 2015.

Durante questo periodo di tempo e nonostante le correzioni, il mercato americano ha chiuso 27 anni in positivo su 36, il 75% delle volte, con un ritorno medio annuo dell’8%.

La statistica dimostra inoltre che le azioni hanno all’incirca una probabilità del 53% di salire e una probabilità del 47% di scendere in ogni dato giorno dell’anno.

In un dato periodo di 3 mesi, le probabilità di perdita da un investimento azionario scendono al 32%. In un orizzonte di 12 mesi, le probabilità di perdere i tuoi soldi investiti scendono al 25%.

Nel lungo periodo, tipicamente oltre i 10 anni, le probabilità di perdita approcciano a zero.

Probabilita di perdere dall'investimento

Fonte: Macrobond; MSCI World Equity Mid and MSCI Large Cap Total Return in GBP, 1 January 1971-30 September 2018

Cosa fare se i mercati continuano a scendere?

Quando si verifica una correzione sui mercati, la tentazione ti spinge a vendere e liquidare frettolosamente i tuoi investimenti.

Il panico ti sta portando a vendere (o meglio “svendere”) esattamente nel momento in cui i mercati sono “meno cari”.

Le decisioni di investimento che assumi durante un crollo dei mercati avranno un impatto determinati sui tuoi rendimenti futuri.

È proprio in questa fase, infatti, che il potenziale profitto del tuo investimento potrebbe sensibilmente aumentare a seguito di un rimbalzo.

Le correzioni di mercato, oltre ad essere tipicamente di breve durata, precedono importanti fasi di rialzo.

Il più grande rischio che corri non è tanto quello di subire una correzione dei mercati, quanto quello di rimanere fuori dai recuperi successivi.

Rimani sempre aggiornato

Per te, ogni due settimane, una selezione dei migliori articoli del blog.

Informativa ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. 196/03

Notice: Undefined index: close-forever16501 in /var/www/vhosts/risparmiamocelo.it/httpdocs/wp-content/plugins/paperplane-popup/inc/show-popup.php on line 60